Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattaci e ci piacerebbe sentire da voi.
 


 ATTENZIONE! PER  SEGUIRE IL TESTO MENTRE SI ASCOLTA:
Pigiare il tasto destro del mouse sul collegamento RADIO MANZO ; Scegliere apri link su altra scheda, comparirà una scheda audio che va ridotta ad icona SE DOVESSE PRESENTARSI IN PRIMO PIANO (agendo sul trattino in  alto a destra della scheda  ▬ ▀ X ).
RICORDARSI POI DI RICHIAMARE E CHIUDERE LA SCHEDA.
'A SCANZIA DE PIERLUIGI

RADIO MANZO


CERCHÉMO DE CAPÍ …3ª    pundata

 Gende Vaccina buonasera!

Massera è ‘nariaccia: parlemo de monnezza… callicunu starrà a penzà che già se ne parla tróppu. Siccome a scola ciau ‘mbaratu che “repetita iuvant”, mettemo in opera lló pocu ch’émo studiatu! Arminu quello…

C’éte fattu casu, se ce jate, che i cassuni déa monnezza, se sso più de unu, solu quillu rrapertu sbócca e ‘e buste, tutte rruate atturnu atturnu? E i sacchitti péa monnezza se ddopranu pocu e gnende!  Provete a arzà unu dei coperchi cchiusi e troverréte l’ari cassuni quaci sembre vòti.  Ó sapete chi so i resconzabbili de tuttu quesso? So quilli che vengu a svotà i cassuni! Scì, so quilli! Perché i recchiudu? Che non ó sau che a nui ce fa schifu a spegne cou pete a leva pé rraprilli, vistu che u coperchiu pesa e tòcca a iutasse coe mani?

Penzete ‘mbò, a casseta mea dea posta è quella americana longa coa manovella roscia, che se arza pé segnalà che ci sta checcósa trendo; Ebbèh! se passanu i corrieri  e ce mittu ‘n’avvisu, quilli ‘a arzanu, i pustini, itu via Arberto, trovanu faticusu fallu! Mmaggineteve  quissi sucì se non j’è  fatica de arzà persinu u sacchittu déa monnezza!

Che vòrdì? Che se ci sta a monnezza ‘ngiru arrèmmo da cumingià a levaccela prima da ‘a capoccia eppó piemocela có quill’ari.

E quill’ari sarrianu quilli der Commune che arrianu da organizzà, ‘e guardie che arrianu da condrollà e i scupini (che non ci stau più) o chi pé issi che arrianu da passà dapettuttu!

Anni arreto, me recordo, quanno a s’ari paesi ecc’atturnu ‘ngora faceanu all’andica, Murricó piò u premio pe come éa organizzatu  ‘a raccorta déa monnezza e ttutt’a ‘na botta, ‘nzapemo più ddo illa a buttà a cocì detta raccorta differenziata, vistu che i cassuni dea prastica, carta e vitru so pijni pé mesi!

Pure ècco reamo au discurzo che i primi a non rispettà ‘e regule semo nui: se u recipiente è péa carta, perché cià buttemo drento a ‘na busta de prastica? ‘Nna prastica ce buttemo a monnezza e nnu vitru ‘e buttije de prastica e quelle de vitru coa busta de prastica co u tappittu de prastica! Certo, a levà u tappu de prastica da ‘a buttija de vitru, se perde tempu…che recuperemo a fermacce a chiacchiarà quanno i jamo a buttà.

Io, presembio, quanno vajo a fa spesa me porto a busta io (che vvòta pô succede che m’a scordo, ma è raru), cucì gira minu prastica e non vederrèmmo a scena che ve reccondo mo.

 

FIORI INQUINANTI
(ossia Buste di plastica)
(05.02.1992)

               Sur prato indove c'ereno
              margheritine e viole,
              mo' fiori strani nascheno,
              formanno strane aiole.
              Quanno che a Primavera
              er vento gioca e gira,
              come farfalle a schiera,
              l'aiola s'aritira;
              cambia de posizzione,
              formanno un mucchio informe,
              strana combinazzione,
              sia de colori e forme:
              so' la dimostrazzione
              der consumismo enorme!

Grazie per l’ascolto e a risentirci alla prossima. Buona notte a tutti.

 
Se avete segnalazioni su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattateci;  ci piacerebbe sentire da voi qualche consiglio o dimenticanza fatta.
Contattare PIERLUIGI
grillo@pcamilli.net


 
  Site Map