Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattaci e ci piacerebbe sentire da voi. 


 ATTENZIONE! PER  SEGUIRE IL TESTO MENTRE SI ASCOLTA:
Pigiare il tasto destro del mouse sul collegamento RADIO MANZO ; Scegliere apri link su altra scheda, comparirà una scheda audio che va ridotta ad icona SE DOVESSE PRESENTARSI IN PRIMO PIANO (agendo sul trattino in  alto a destra della scheda  ▬ ▀ X ).
RICORDARSI POI DI RICHIAMARE E CHIUDERE LA SCHEDA.
'A SCANZIA DE PIERLUIGI

RADIO MANZO

 

CERCHÉMO DE CAPÍ…  7ª pundata

 Gende Vaccina bonasera!


Massera ve vojo reccondà un fattu viru, propiu com’è successu.

Giorni fa, tutti l’emo vistu, hau cumingiatu a mette ‘e tranzènne, pé mo, tutt’atturnu ‘mbiazza; propiu quanno steanu a mette ‘e strisce de prastica me so vvicinatu au Capuguardia e j’hó dimannatu se a vote ésse sinditu dì che siccome u nostru, ècco atturnu, è u paese coe stradi e ‘e piazze più larghe, issiru penzatu de restrègnele pé adeguasse a l’ari paesi!

Me guarda e mezzu ridenno me fa, dice:« Vojo crede, Pierluì, che quessa sia ‘a solita dimanna provocatoria tea e non penzi quello che dici!» - Pijala cor bene de l’invendariu! – je responno io – ma non ce scordemo che quanno facèmmo “ppianà” ‘a Guardia sopr’u parguscenico, tu ce prestasti ‘a borza coa bricchetta! Peccui me so pirmissu de fatte ‘sta dimanna, perché penzo che me respunni a tónu!- « Allora va bè!» me fa issu e, come sa fa Santino, m’ha spiecatu pé filu e pé segnu deu proggetto p’éa sicurezza pedonale e che tutte ‘e tranzènne érrau a collegà ‘e strisce petonali che sarrau fatte e che, mani mani che ci starrà a possibilità, ce retroverrémo una “strada petonale” che ce permetterrà de camminà tranguilli. E v’hó da dì che me piace e l’hó ittu pure a issu; però ció pure missu – se cambiemo qualità de vernice!-

« Ssi sembre uguale!» m’ha ittu e ognunu émo condinuatu pé fatti nostri.

Mo vui ve dimannérréte che ce rrendra questo co “Cerchemo de capì”.

Ce rrendra, perché pé cercà de capì ‘na cósa, l’ha da fa téa, cià da rrendrà trendo!

 Se quanno sarrà finitu tuttu u lavuru, nui non rispetterrémo e recole, non sarrà sirvitu a gnende! Se remanemo coa mendalità che i lavuri e ‘e cose fatte da quilli che non ‘a penzanu come nui so fatti male perché l’hau “fatte issi” non cambierremo mai e remanemo sembre uguale. Toccarria a “cercà de capì” che, come dicea Voltaire, “solo gli inetti e gli imbecilli non cambiano parere”. Se capisce che s’ha da cambià quanno ‘a cósa è lambande che non èra come penzavi.

Se chi non je la fa a staccà u culu dau sidile dea machina e vorria rrendrà drent’u  barre o nna botteca senza calà; se non ja la facemo a ffà trenda metri a ppedi, certi lavuri non servu a gnende e pé ffa i parcheggi toccarrà a sbragà persinu ‘e casi disabbitate!

Sta a nui a cumingià a fa mende locale de passà ddó s’ha da passà e a parchéggià ddo sta u póstu pure se non sta a tre metri da ddó émo da iì!

Scì, è viro, i tembi so cambiati e non potemo, speciarmende nui de ‘na cert’età, penza ‘ngora de settasse fore dea porta de casa a chicchiarà tra nui ma mangu è giustu che io non pozzo scappà da casa senza pulì ‘a machina che ci sta parcheggiata ‘nnanzi perché non ce capo a passà!

A proposito de settasse fore de casa, mè revinuta ‘ncapu ‘sta poesia

 

 

‘O PARLÀ DE FORE.

 Che sera carma, che bell’aria fresca,
u celu u tócchi quaci co’ un ditu;
‘ngiru se sende ‘a ddora dea ventresca
quanno se mette a sfrigge co’ l’acitu.

te pare de reèsse regazzittu,
settatu, ‘a sera, sopr’i setteturi
o jóppe ‘a cava sópre au murittu
parlenno de ‘e  gioie e dei duluri.

Pure mo’ se parla ‘nnanzi  ae casi,
>ma no ‘nnì settaturi: anné loggette,
annanzi a strane antènne e ai vasi,

se sende de urlà parole rare[1]
e pare gende che non reconnétte:
parla da sòla a ‘nnu cellulare.

 [1] straniere


Grazie per l’ascolto e a risentirci alla prossima. Buona notte a tutti.

 
Se avete segnalazioni su come possiamo rendere il nostro sito pił consono per favore contattateci;  ci piacerebbe sentire da voi qualche consiglio o dimenticanza fatta.
Contattare PIERLUIGI
grillo@pcamilli.net


 
  Site Map